Support Library

Quali vantaggi offrono le batterie al litio rispetto a quelle tradizionali?

Le batterie al litio dispongono di una tensione elevata, di una bassa autoscarica e possono essere conservate e utilizzate in un ampio intervallo di temperature. Inoltre, non presentano l’effetto memoria. Ciò significa che, in caso di frequente scarica parziale, non perdono capacità, come invece accade ad esempio con le batterie al nichel-cadmio.



Che cosa si intende per autoscarica?

L’autoscarica è un processo che risulta, fra le altre cose, da reazioni che avvengono negli elettrodi di tutti i tipi di pile e batterie. L’intensità con cui la batteria ne è interessata dipende dal tipo di batteria, vale a dire dalla sua composizione. Conservata a ca. 20 gradi Celsius, una batteria agli ioni di litio perde meno del 2% della sua carica al mese. Nel caso le batterie al litio vengano conservate per lunghi periodi (> 12 mesi) è tuttavia consigliabile ricaricarle di tanto in tanto al 50% - 60% della loro capacità, per evitarne lo scaricamento completo.



Che cosa si intende per scaricamento completo?

Per scaricamento completo si intende l’utilizzo della batteria fino a quando è quasi del tutto scarica. Riferito ai dispositivi, significa utilizzarli fino a quando si spengono da soli. Nel peggiore dei casi, durante la ricarica questo può portare alla perdita completa della capacità della batteria. Si consiglia quindi di ricaricare sempre per tempo la batteria. Poiché le batterie al litio non risentono dell’effetto memoria, lo si può fare tranquillamente in qualsiasi momento. Si dovrebbe tuttavia evitare una ricarica breve. Con il dispositivo Cherry, lo scaricamento completo è comunque praticamente impossibile. Ciò è garantito dallo spegnimento automatico del dispositivo nel momento in cui la capacità scende al di sotto di un limite definito. Ci si dovrebbe soltanto assicurare di ricaricare la batteria per tempo, in modo da evitare lo scaricamento completo e quindi un danneggiamento dovuto a un’ulteriore autoscarica.



Qual è il modo giusto di conservare le batterie al litio?

Come regola generale, la temperatura giusta è la temperatura ambiente. In genere si considera ottimale conservarle a 15 - 25 gradi Celsius. Per prevenire lo scaricamento completo e quindi un possibile danneggiamento della batteria, in caso di conservazione prolungata il livello di carica dovrebbe essere pari a circa il 50% - 70%. Si dovrebbe evitare la ricarica al 100%, comunque il dispositivo Cherry la impedisce automaticamente tramite un circuito di protezione per la batteria. Nel caso le batterie vengano conservate per periodi notevolmente più lunghi di 12 mesi, è necessario ricaricarle nel frattempo per evitare lo scaricamento completo. Si dovrebbero evitare le temperature estreme e anche le forti oscillazioni di temperatura.



Per quanto tempo si possono utilizzare le batterie?

In base al tipo di utilizzo e/o di manutenzione (ad es. se vengono evitati lo scaricamento completo, la conservazione errata...) le batterie al litio possono essere usate fino a 3.000 cicli di ricarica. Sono considerate usurate se la loro capacità diminuisce al di sotto del 75% di quella originale.



Come si può ottenere una lunga durata della batteria?

Un livello di carica costante compreso fra il 30% e il 70% è ottimale per raggiungere una lunga durata. È quindi sconsigliabile ricaricare sempre il dispositivo fino alla capacità completa, in quanto livelli di carica permanentemente elevati hanno un effetto negativo sulla longevità. Si sconsiglia quindi di ricaricare i dispositivi di notte, perché in tal caso la batteria si trova spesso per un intervallo di tempo prolungato al limite massimo della sua capacità. Questo vale anche per la prima carica. Anche in tal caso, una carica non completa non ha effetti negativi sulla batteria. Si dovrebbe evitare di esporre il dispositivo ai forti raggi del sole per un lungo intervallo di tempo, perché questo accelera l’invecchiamento delle celle della batteria, compromettendone la longevità. Si dovrebbe inoltre evitare il freddo intenso sia durante la conservazione che l’utilizzo. Il freddo intenso rallenta i processi chimici nella batteria, aumentando notevolmente il consumo energetico e favorendo così una forte e rapida diminuzione della tensione. Questo favorisce un eventuale scaricamento rapido e di conseguenza un possibile danneggiamento della batteria.



To Top